Navigation

Monti: presto incontro con Widmer-Schlumpf

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 maggio 2012 - 14:42
(Keystone-ATS)

"So che un incontro è in programma, non ricordo bene la mia agenda". Così Mario Monti ha risposto ai cronisti a Palazzo Chigi che gli chiedevano se incontrerà giovedì il ministro delle finanze della Svizzera, Eveline Widmer-Schlumpf. "È anche presidente della Confederazione, se non sbaglio", ha chiosato Monti.

L'incontro dovrebbe suggellare la ripresa del dialogo annunciata lo scorso 9 maggio a Berna insieme alla decisione del governo ticinese di sbloccare i ristorni dei frontalieri. In quell'occasione era stata indicata la data del 24 maggio, questo giovedì, per la riunione di un gruppo di lavoro italo-svizzero.

Temi in discussione dovrebbero essere un possibile accordo fiscale sul modello delle convenzioni già sottoscritte dalla Confederazione con altri paesi europei per regolarizzare i patrimoni degli evasori, l'accesso ai mercati finanziari, le black list esistenti, la revisione della convenzione bilaterale per evitare le doppie imposizioni (anche con riferimento allo scambio d'informazioni), nonché l'imposizione dei lavoratori frontalieri italiani, un oggetto molto sentito in Ticino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?