Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Il consigliere federale e ministro delle comunicazioni Moritz Leuenberger, aprendo a Ginevra la sessione della Commissione ONU della scienza e della tecnica, ha chiesto che sia garantito a tutti l'accesso a Internet.
La commissione, che ha il compito di verificare le decisioni adottate dal vertice mondiale sulla società dell'informazione di Ginevra 2003 e di Tunisi 2005, deve redigere un bilancio delle attività ONU in questo settore, cui sono associati i privati e la società civile. Leuenberger ha auspicato che i grandi principi adottati nei due precedenti vertici vengano pienamente rispettati.
"Internet è come un castello in cui ognuno vorrebbe portare la propria pietra e tutti vorrebbero abitarlo", ha dichiarato il consigliere federale. Bisogna garantire l'accesso a tutti, la sicurezza, la libertà degli utenti e la protezione della sfera privata, ha aggiunto.
Leuenberger, nel suo intervento, ha chiesto che i lavori del Forum sulla gestione della rete, istituito al vertice di Tunisi con un mandato di cinque anni, siano prorogati, in modo che il Forum possa proseguire la sua attività oltre il 2010.

SDA-ATS