Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte d'assise del Cairo ha confermato la condanna a morte preliminare inflitta il mese scorso al deposto presidente egiziano, Mohamed Morsi, per l'evasione di massa del 2011. La sentenza, appellabile, è stata letta in tv.

La Corte ha inflitto una nuova condanna a morte anche per Mohamed Badie, la guida suprema della Fratellanza musulmana di cui Morsi è leader politico.

Il deposto presidente egiziano aveva partecipato ad una violenta evasione di massa dal carcere di Wadi el Natroun nel gennaio di quattro anni fa, all'inizio della rivoluzione anti-Mubarak.

Oltre alla condanna nel processo sullo spionaggio per Hamas, Morsi in aprile aveva ricevuto una sentenza a 20 anni di reclusione per aver ordinato la repressione di una protesta nel 2012.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS