Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La ex presidente del PLR svizzero Christiane Langenberger è morta domenica a 74 anni. L'ex consigliera nazionale e agli Stati vodese era stata la prima donna ad assumere questa carica nel partito, nel 2003-2004.

La notizia del decesso, data dal sito web del quotidiano "24 Heures", è stata confermata dal PLR vodese. Il funerale si terrà sabato nel suo comune di Romanel-sur-Morges.

Nata a Berna nel 1941, studi a Parigi e Zurigo, madre di due figli, perfettamente bilingue, Christiane Langenberger è eletta nel Consiglio nazionale nel 1995 e acquista notorietà nazionale nel 1998 con la candidatura per succedere al consigliere federale Jean-Pascal Delamuraz. Il posto del vodese è però preso dal vallesano Pascal Couchepin. Nel 1999 viene eletta al Consiglio degli Stati, dove rimane fino al 2007.

Nel novembre 2002, dopo il ritiro di Gerold Bühler da presidente del PLR, diventa dapprima presidente ad interim. Nel gennaio 2003 viene scelta per condurre la campagna per le elezioni federali di quell'anno. Diventa allora la prima donna presidente del partito borghese a livello nazionale.

Lascia però l'incarico un anno più tardi, nel marzo 2004, dopo l'esito deludente delle federali. Il PLR è segnato in questo periodo dal disastro Swissair e da altre vicende.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS