Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È morto lunedì sera a Berna Attilio Gasparini, giornalista ed ex capo della redazione italiana dell'Agenzia telegrafica svizzera. Aveva 90 anni.

Nato a Genova il 22 agosto del 1924 da genitori svizzeri, Gasparini, originario di Croglio, si trasferisce nel 1939 presso lo zio paterno a Lugano, dove rimane a causa dello scoppio della Seconda Guerra mondiale. In Ticino segue un apprendistato quale impiegato di commercio. Dopo una prima esperienza lavorativa come agente presso una compagnia d'assicurazioni nel 1946 viene assunto dall'Agenzia telegrafica svizzera a Berna quale redattore e giornalista, attività che svolge per 41 anni, fino all'agosto del 1987.

Durante la sua lunghissima carriera Gasparini, padre di due figlie, ha letto per ben 28 anni i notiziari dell'ats, all'epoca trasmessi dalla Radio della Svizzera italiana. Subentrato a Mario Casanova, è stato capo della redazione di lingua italiana dell'ats dal gennaio del 1982 fino al pensionamento. Gasparini, dicono i suoi colleghi del tempo, era un uomo che amava il proprio mestiere: dava prova di rigore professionale, equità e precisione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS