Navigation

Morto Brian Haw, simbolo protesta antiguerra e pacifista

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 giugno 2011 - 16:16
(Keystone-ATS)

Brian Haw ha perso la sua ultima battaglia dopo aver combattuto per dieci anni contro tutte le guerre: il simbolo della protesta contro i conflitti in Afghanistan e in Iraq, per un decennio accampato in una tenda in Piazza del Parlamento a Londra, è morto di cancro in Germania.

La famiglia di Haw ne ha annunciato la morte sul sito web. "Stava curandosi in Germania per un tumore ai polmoni", hanno annunciato i familiari: "Ci ha lasciato nel sonno senza soffrire dopo una lunga e dura battaglia".

L'altra battaglia di Haw, quella durata 10 anni, era stata quella per rimanere nella sua tenda montata in Piazza del Parlamento a Londra: una campagna di ricorsi in tribunale con cui era riuscito a tenere in piedi la tenda per la pace anche nel giorno del matrimonio reale tra William e Kate.

In giugno - mentre però era già ricoverato oltre Manica - era stato invece l'anniversario di quando davanti al palazzo di Westminster Brian sfoderò il celebre cartello "Stop Killing My Kids", "Smettete di uccidere i mie bambini". All'epoca il bersaglio erano le sanzioni imposte dall'Onu all'Iraq di Saddam Hussein. Ma con l'attentato alle Torri Gemelle, l'Afghanistan e soprattutto con l'Iraq, Haw era diventato qualcosa di più. un simbolo, per il movimento pacifista, e un grattacapo per i signori della politica di Londra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?