Navigation

Morto esperto di squali Erich Ritter

Il comportamentista degli squali Erich Ritter è morto. Immagine d'archivio risalente al 2001. KEYSTONE/AP/MARK FOLEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2020 - 17:12
(Keystone-ATS)

Il comportamentista degli squali Erich Ritter è morto. Nato in Svizzera, è deceduto in Florida all'età di 61 anni a causa di un problema cardiaco. Ne dà notizia l'associazione Shark School Teaching da lui fondata.

Ritter era un etologo di fama internazionale, uno dei primi ad aver studiato il comportamento degli squali. È considerato un pioniere nell'interazione uomo-squalo, si legge sul sito della Shark School Teaching di Andwil (SG).

"Gli squali non sono pericolosi. Sono le situazioni a poterlo diventare. Se si conoscono le regole, si può controllare ciò che accade", aveva dichiarato in un documentario che gli aveva dedicato la RTS.

Nel 2002 è stato morso da uno squalo, ma questo episodio non ha assopito la sua passione. Ha continuato a lottare contro la pesca eccessiva di questi animali, che sono spesso minacciati di estinzione.

Nato a Zollikon nel canton Zurigo, Ritter ha insegnato all'Università della Florida occidentale e pubblicato diversi libri. Nel 2019 ha fondato l'associazione Shark School Teaching.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.