Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 4.000 ucraini in fuga dagli scontri tra l'esercito di Kiev e i separatisti filorussi nell'est del Paese hanno chiesto lo statuto di rifugiati o l'asilo temporaneo ai servizi migratori russi, come ha reso noto il loro direttore, Konstantin Romodanovski.

Intanto il 40% degli abitanti di Sloviansk, roccaforte dei secessionisti, avrebbe abbandonato la città, secondo le autorità della Regione di Donetsk che fanno riferimento alle autorità filorusse locali. Iniziata la fuga anche da Donetsk: 15 mila residenti se ne sono andati temporaneamente in luoghi più sicuri, spesso ospiti di amici o parenti.

SDA-ATS