Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha sequestrato e bloccato circa 170 milioni di franchi appartenenti all'ex presidente ucraino Viktor Ianukovitch e a suoi famigliari. Si tratta in gran parte della stessa somma già bloccata dal Consiglio federale qualche settimana fa, rende noto lo stesso MPC.

A febbraio il governo aveva annunciato di aver bloccato i conti di Ianukovitch, di suo figlio e di altri 18 dirigenti ucraini, tra cui 11 ex ministri. A marzo Berna aveva applicato la stessa misura nei riguardi di altre nove persone ma finora non era noto l'ammontare totale dei conti bloccati.

Inoltre il MPC aveva avviato a marzo tre inchieste per sospetto riciclaggio di denaro contro tre famigliari di Ianukovitch, inchieste che ora sono diventate cinque.

SDA-ATS