Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Economia fortemente interconnessa, la Svizzera attira parecchie imprese estere. Un addetto su 10 - ossia 468'095 persone - lavorava nel 2015 per una delle 11'524 filiali (7'498 case madri) di multinazionali straniere, soprattutto tedesche, attive nella Confederazione.

Lo indica un comunicato odierno dell'Ufficio federale di statistica (UST).

A livello geografico, ad attirare maggiormente in Svizzera simili aziende attive a livello mondiale sono i Cantoni di Zurigo (2'683 filiali e 130'000 addetti circa), Ginevra (1'282 filiali e 49 mila addetti), Vaud (845 filiali e 41'500 addetti circa), San Gallo (557 filiali e 22 mila addetti), Argovia (534 filiali e 32 mila addetti circa), Berna (526 filiali e 31'500 addetti circa) e Ticino (839 filiali e 20'500 addetti circa). Staccati i Grigioni con 147 filiali e 5'268 addetti.

Quasi il 44,2% dei collaboratori si trova nei cinque settori seguenti: commercio all'ingrosso (16% dell'occupazione complessiva delle filiali), commercio al dettaglio (7,9%), attività finanziarie (7,3%), attività amministrative e servizi di supporto (7,1%) e fabbricazione di computer e prodotti di elettronica; orologeria (5,9%).

Dal punto di vista del numero delle imprese, cinque settori di attività raggruppano il 60,8% del totale delle filiali. I rami sono il commercio all'ingrosso (25% del numero complessivo delle filiali), le attività finanziarie (18,5%), le attività informatiche e servizi d'informazione (6,5%), le attività di sedi centrali e consulenze gestionali (6,4%) e il commercio al dettaglio (4,4%).

La Germania è il paese più rappresentato in termini di filiali (22,1%) o di addetti (25,1%). Seguono gli Stati Uniti (14,6% delle filiali; 21,2% degli addetti) e la Francia (filiali 8,1%; addetti 12,9%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS