Navigation

Musica: è morto Giancarlo Bigazzi

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 gennaio 2012 - 10:57
(Keystone-ATS)

È morto stanotte a 71 anni il compositore e paroliere Giancarlo Bigazzi. Era ricoverato da qualche giorno nell'ospedale Versilia di Viareggio. Anche produttore discografico, Bigazzi ha scritto successi come 'Rose rosse', 'Lisa dagli occhi blu', 'Ti amo', 'Gloria', 'Si può dare di più', 'Gente di mare', 'Self control', 'Gli uomini non cambiano'.

Aveva compiuto 71 anni a settembre Giancarlo Bigazzi, uno dei più prolifici autori della musica italiana. Si è spento questa notte intorno alle 2 all'ospedale Versilia di Viareggio dove era ricoverato da qualche giorno.

Nato e vissuto a Firenze, era uno dei più prolifici autori della musica italiana, ma anche produttore discografico e scopritore di talenti. Dalla fine degli anni '60 a oggi ha firmato brani per grandi autori e interpreti della musica italiana come Massimo Ranieri, Adriano Celentano, Ornella Vanoni, Milva, Loretta Goggi, Gianni e Marcella Bella, Mia Martini, Francesco Guccini, Umberto Tozzi, Gianni Morandi, Enrico Ruggeri, Pupo.

Alla fine degli anni '60 scrive 'Luglio' e 'Lisa dagli occhi blu'. Negli anni '70 in collaborazione con Totò Savio realizza per Massimo Ranieri 'Vent'anni' e 'Erba di casa mia' e poi 'Eternità' cantata dalla Vanoni e dai Camaleonti e 'Montagne verdi' di Marcella Bella.

Nel 1971 insieme a Daniele Pace, Totò Savio, Alfredo Cerruti e Elio Gariboldi costituisce il gruppo degli Squallor con cui inciderà album per 25 anni. Appare anche come attore nei due film del gruppo, Arrapaho e Uccelli d'Italia.

Tra gli anni '80 e '90, spesso in collaborazione con l'autore e amico Beppe Dati, produce e scrive i brani che porteranno al successo Raf, Marco Masini, Paolo Vallesi, Aleandro Baldi, Alessandro Canino.

Insieme allo stesso Dati ha scritto anche 'Gli uomini non cambiano' di Mia Martini e 'Cirano' di Francesco Guccini. La salma di Giancarlo Bigazzi arriverà questa sera alla Badia Fiesolana (san Domenico, Fiesole) dove da domattina sarà aperta la camera ardente. Sempre alla Badia Fiesolana si svolgeranno i funerali domenica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?