Navigation

Musica: Usa; è morta Whitney Houston, 48 anni

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 febbraio 2012 - 17:09
(Keystone-ATS)

La cantante americana Whitney Houston è morta all'età di 48 anni. Lo ha comunicato il suo agente ai media americani. Il luogo e le modalità della morte non sono ancora note. Ma è noto che la cantante da tempo aveva gravissimi problemi di tossicodipendenza. A peggiorare la sua situazione il fallimento del matrimonio con il cantante Bobby Brown.

Erede della grande tradizione della musica nera, Whitney era figlia della cantante di gospel Cissy Houston, cugina della star pop Dionne Warwick e figlioccia della grande Aretha Fraklin. Raggiunse l'apice del suo successo molto giovane, tra la metà degli anni '80 e gli anni '90, grazie alla sua voce meravigliosa, dall'enorme intensità e potenza.

Per anni è stata la stella, la ragazza d'oro dell'industria discografica. Ma raggiunse anche la grandissima popolarità con le sue apparizioni sul grande schermo in film come "The Bodyguard", al fianco di Kevin Kostner. Con la sua musica e il suo sex appeal ha influenzato una generazione di giovani cantanti, come Christina Aguilera e Mariah Carey.

Dopo il successo il crollo: da tempo Whitney faceva abuso di cocaina, marijuana e pillole varie. In un'intervista del 2002 disse: "Il più grande demonio sono io. Posso essere il mio miglior amico o il mio nemico peggiore".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?