Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente di Myanmar, Thein Sein, ha promesso di rispettare il risultato dello storico voto di domani, qualunque esso sia.

Nel corso di un intervento trasmesso in televisione nella tarda serata di ieri, Thein Sein ha assicurato che il suo Partito dell'Unione per la Solidarietà e lo Sviluppo (Usd), il partito dei militari che domina il parlamento, e le forze armate sono "pronti ad accettare i risultati di un voto libero ed equo".

I 34,5 milioni di elettori sono chiamati domani ad eleggere i membri del parlamento con il sistema uninominale secco. Nel 1990 la Lega nazionale per la democrazia della Premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi ottenne 392 seggi su 492, ma il voto fu annullato dalla giunta militare dando inizio ad una sanguinosa repressione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS