Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I musulmani hanno ora un'alternativa a Facebook grazie ad un social network islamico chiamato "Muslimface". Lo segnala il sito del quotidiano egiziano Al Ahram.

"Muslimface.com" è stato lanciato giovedì, primo giorno di Ramadan, il mese di digiuno islamico, dopo tre anni di preparativi: offre molti servizi tra cui allarmi per ricordarsi di pregare e ricerche della moschea o del negozio di cibo "halal" (lecito secondo i precetti musulmani) più vicini.

C'è anche la ricerca dell'anima gemella, ma senza approcci diretti. Nella Facebook islamica è consentito infatti aggiungere "amici" solo se si tratta di "mahram", in pratica parenti stretti che non è possibile sposare: e devono essere solo loro a mediare la comunicazione fra persone di sesso opposto nella prospettiva di un matrimonio.

Il sito è registrato in Gran Bretagna e finanziato da due imprenditori ovviamente islamici che dichiaratamente puntano a "fornire ai musulmani un ambiente appropriato senza esporsi a contenuti contrari ai loro valori": insomma "il perfetto bilanciamento fra l'utilizzo ottimale dei social media e il rispetto dei valori islamici".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS