Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un appello ai governi perché fermino i continui tagli ai budget per la difesa è stato lanciato dal segretario generale della Nato, Anders Jorg Rasmussen, prima dell'inizio delle ministeriale nel quartier generale dell'Alleanza Atlantica: "Se si continua così, avrà impatto sulla capacità di difesa dei nostri popoli".

Il segretario generale della Nato, rispondendo a chi chiedeva se fosse preoccupante la proposta di tagli automatici alle spese militari Usa, ha definito "motivo di preoccupazione" la continua riduzione dei budget per la difesa "in tutta l'Alleanza". Sottolineando di "capire" la necessità dei governi di fronte alla crisi e del fatto che in questa situazione "i settori della sicurezza e difesa non possono essere esenti dagli sforzi per mettere in ordine i bilanci". Ma, ha aggiunto, "se i tagli alla Difesa continuano, avranno impatto negativo su nostra capacità di difendere i nostri popoli".

"Per questo - ha concluso Rasmussen - il mio appello ai governi è. primo, tenete la linea, fermate i tagli; secondo, fate uso più efficiente delle risorse che abbiamo tramite una maggiore cooperazione multinazionale; terzo, una volta che le economie si riprendono, cominciate ad aumentare di nuovo i bilanci per la difesa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS