Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si fa di ora in ora più pesante il bilancio del naufragio di migranti al largo di Lampedusa. Oggi, altri 84 corpi sono stati recuperati dai sommozzatori dal peschereccio affondato giovedì scorso al largo dell'isola. Il bilancio ufficiale dei corpi recuperati sale così a 195 e 155 sopravvissuti.

I sommozzatori che lavorano al recupero dei corpi parlano di una scena dantesca. "Sono tutti attaccati uno con l'altro, ognuno avrà non più di 30 centimetri di spazio, ci sono pile di uomini e donne nella stiva del peschereccio", ha raccontato uno dei sub.

"Una buona parte sono stipati nella stiva - ha spiegato - sono bloccati lì dentro e li dobbiamo tirar fuori uno ad uno. Ma tanti altri ce ne sono ancora attorno alla barca e chissà quanti altri ne troveremo quando allargheremo il raggio di perlustrazione della zona".

Per tutto il giorno si sono avvicendati nelle immersioni i sub dei vigili del fuoco, che hanno lavorato anche con robot, quelli della Guardia costiera, della Finanza e della Marina.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS