Navigation

Navalny su Instagram, "respiro da solo e mi mancate"

Alexei Navalny ha postato una foto dal suo letto d'ospedale in cui lo si vede con la moglie Julia e i figli Daria e Zahar. Keystone/DPA privat/Instagram/DARIA NAWALNY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2020 - 13:01
(Keystone-ATS)

Alexei Navalny è tornato a rivolgersi ai suoi sostenitori per la prima volta dopo l'avvelenamento del 20 agosto scorso e ha scelto Instagram per farlo. "Mi mancate", ha scritto l'oppositore russo pubblicando una sua foto sul letto d'ospedale Charité di Berlino.

"Non riesco ancora a fare quasi niente ma ieri sono riuscito a respirare da solo per tutto il giorno. In generale sono me stesso. Non ho usato nessun aiuto esterno, nemmeno la più semplice valvola in gola", ha scritto Navalny.

Il dissidente russo si trova all'ospedale universitario della Charité dal 22 agosto per un avvelenamento da Novichok. Ieri i medici avevano reso noto che Navalny non è più attaccato ai respiratori e in certi momenti può anche alzarsi dal letto.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.