Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un memoriale per ricordare oltre 200 mila disabili, assassinati dal regime nazista, durante la seconda guerra mondiale, è stato inaugurato oggi a Berlino. A scoprire il monumento per la città, a pochi passi dalla Filarmonica, nel Tiergarten, un tempo quartier generale delle menti che concepirono lo sterminio delle "vite indegne d'essere vissute", la ministra della Cultura Monika Gruetters.

Un muro di vetro di 24 metri, concepito dagli architetti Ursula Wilms e Heinz W. Hallmann e dall'artista Nikolaus Koliusis, ricorderà le vittime della cosiddetta 'Aktion T4'. Il nome viene proprio dalla Tiergartenstrasse n.4, indirizzo dell'organizzazione sanitaria che concepì lo sterminio di persone affette da malattie croniche, e da disabilità fisiche e mentali.

Fra il 1939 e il 1941 furono assassinate oltre 70 mila persone, avvelenate col gas. E dopo il 1941 oltre 91 mila furono i pazienti uccisi nelle case di cura.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS