Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEUCHÂTEL - Il consigliere di stato liberale-radicale neocastellano Frédéric Hainard, da mesi nella bufera, ha annunciato le dimissioni per la fine di ottobre, in una dichiarazione ufficiale "ai cittadini del cantone" pubblicata stamane dai media locali.
Il ministro cantonale dell'economia è sospettato di aver fatto designare l'amante all'incarico d'ispettrice del lavoro malgrado le sue qualifiche professionali insufficienti. La donna è stata sospesa nei giorni scorsi. Hainard è pure accusato di abuso di potere nell'ambito di un'inchiesta relativa ad una neocastellana sospettata di abuso dell'assistenza sociale. La donna ha subìto svariati interrogatori, condotti congiuntamente dal consigliere di Stato e dall'ispettrice-amante.
Il presidente del governo cantonale Claude Nicati, ai microfoni della Radio della Svizzera romanda, ha definito "saggia" la decisione del collega.
Hainard ha comunicato la sua decisione ieri mattina al presidente del Gran Consiglio Olivier Haussener. "Quali che siano le conclusioni della commissione parlamentare d'inchiesta, non è più soltanto la fiducia negli eletti ad essere in gioco, ma la fiducia nelle istituzioni", afferma il consigliere di stato dimissionario nella sua "dichiarazione" pubblica. "In queste condizioni - aggiunge - ho preso la decisione di andarmene. Penso così di servire utilmente lo Stato e di non tradire i neocastellani".
La data del 31 ottobre per le dimissioni corrisponde al termine fissato dalla commissione parlamentare d'inchiesta per consegnare il suo rapporto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS