Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere nazionale Laurent Favre (PLR) ha annunciato oggi di voler succedere al dimissionario Yvan Perrin (UDC) nel governo cantonale di Neuchâtel. L'esponente liberale-radicale è il secondo candidato ad uscire allo scoperto dopo il consigliere nazionale democentrista Raymond Clottu.

Otto giorni dopo l'annuncio delle dimissioni di Perrin e due giorni dopo la discesa in campo di Clottu, Favre ha annunciato sulle onde della radio romanda RTS la sua intenzione di candidarsi per l'elezione suppletiva in governo, confermando un'informazione del quotidiano "Le Temps".

"Mi sento un uomo da esecutivo. So ascoltare, decidere e far applicare delle decisioni. Il dover fare delle scelte, non mi fa paura", ha aggiunto Favre.

Consigliere nazionale a Berna da sette anni, si considera un politico che preferisce i "risultati" allo "spettacolo". Ritiene di avere le qualità per "assumere la funzione di consigliere di Stato". I Neocastellani si recheranno alle urne il 28 settembre prossimo per l'elezione suppletiva.

SDA-ATS