Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un uomo di 71 anni ha ucciso con una pistola la moglie che si trovava dal suo amante ieri sera a Boudry (NE). Il pensionato si è poi autodenunciato ed è stato posto in detenzione preventiva.

"È una situazione coniugale che è degenerata", ha indicato oggi il procuratore Nicolas Feuz in una conferenza stampa nei locali della polizia a Neuchâtel. Si tratta di un omicidio, persino potenzialmente di un omicidio intenzionale, ha detto.

La vittima era 19 anni più giovane del marito. I coniugi, svizzeri, abitavano a Neuchâtel, erano sposati da tempo e avevano avuto due figli di 26 e di 18 anni. Il marito sospettava che la moglie avesse un amante.

Ieri sera quando la donna è uscita dicendo di andare con amici, il marito l'ha seguita fino a Boudry e si è avvicinato alla casa nella quale la moglie era entrata, quindi ha spinto il battente di una finestra aperta che dava sulla cucina e il soggiorno dove si trovava la moglie in compagnia dell'amante. A quel punto l'amante è andato alla finestra e il 71enne gli ha chiesto di vedere sua moglie. Quando la donna si è avvicinata, il pensionato, dopo una breve discussione, ha tirato fuori la pistola e l'ha colpita al petto.

Il marito e la moglie non avevano alcun precedente giudiziario, né precedenti per violenza coniugale, ha precisato il procuratore, aggiungendo che non vi erano stati segni premonitori, come per esempio delle liti. L'arma è registrata a nome del marito, che ne possiede diverse e che è membro di una società di tiro. L'uomo e l'amante si conoscevano.

È stato l'autore dell'omicidio ad allertare, poco prima delle 23:00, la polizia dicendo di aver ucciso la moglie. Si è mostrato collaborativo ed è stato ascoltato dalla polizia giudiziaria in presenza del suo avvocato. Sarà interrogato ancora nel corso della giornata dal procuratore.

Quattordici poliziotti e cinque soccorritori sono intervenuti sul posto del dramma. La strada è stata chiusa per diverse ore. Il cadavere è stato portato a Losanna per un'autopsia al centro universitario romando di medicina legale (CURML).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS