Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dramma famigliare al Creux-du Van NE: un padre si è gettato assieme ai due figli piccoli da una delle falesie. All'origine del gesto vi sarebbero problemi relativi alla custodia dei bimbi. Vicino è anche stato trovato il corpo di una donna.

L'allarme è scattato stamane verso le 9.00: una persona ha telefonato alla polizia dicendosi preoccupata per un messaggio SMS ricevuto da un famigliare. Con un tono che lasciava presagire il peggio, quest'ultimo annunciava l'intenzione di recarsi al Creux-du Van con i suoi figli.

Immediatamente sono scattate le ricerche, che hanno portato dapprima alla scoperta della donna e poi al ritrovamento degli altri tre corpi. Stando a quanto indicato dagli inquirenti stasera alla stampa, l'uomo sarebbe un francese 45enne residente a Pontarlier e i due bimbi sono il figlioletto di 2 e la figlia di 3 anni.

Il procuratore neocastellano incaricato del dossier, Jean-Paul Ros, ha spiegato che si è molto probabilmente trattato di un suicidio: l'uomo avrebbe lasciato un messaggio all'interno della propria vettura, parcheggiata nei pressi del Creux-du Van, nel quale accenna a una decisione della giustizia a suo sfavore per quanto concerne l'affidamento dei figli.

La moglie è stata informata in serata dagli inquirenti dell'accaduto e viene attualmente assistita da specialisti. Non è lei infatti la donna scoperta nella pietraia non lontano dai tre corpi. Secondo la polizia, quest'ultima è una 45enne di Neuchâtel suicidatasi e il cui corpo è stato rinvenuto per puro caso oggi.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS