Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo Ticino e Ginevra, anche Neuchâtel ha deciso di rendere più trasparente il finanziamento dei partiti. Il progetto di legge approvato di stretta misura ieri sera dal Gran Consiglio è d'altronde largamente improntato alle disposizioni varate dai due cantoni pionieri in materia.

I partiti, i candidati, i gruppi che prendono posizione nel quadro di votazioni, nonché i comitati d'iniziativa e referendari dovranno annunciare le donazioni superiori a 5000 franchi e indicare l'identità del contributore.

I partiti della destra hanno invocato invano il rispetto della sfera privata dei donatori: al voto, i Verdi liberali si sono uniti alla sinistra per ottenere una maggioranza di 59 suffragi contro 52 a favore del disegno di legge.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS