Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli uomini di Neanderthal erano cannibali nei periodi in cui non riuscivano a trovare cibo. È quanto ha scoperto un gruppo di ricercatori spagnoli che ha condotto una serie di scavi nel sito di El Sidron, nel nord della Spagna, ed è riuscito a ricostruire quanto accaduto con una precisione senza precedenti, usando le tecniche di indagine tipiche della polizia scientifica nella serie tv 'Csi'.

Come si legge sul Sunday Times, gli studi condotti sulle ossa ritrovate sono stati presentati alla Royal Society di Londra. "I membri di una famiglia formata da 12 persone - ha spiegato Carles Lalueza-Fox dell'Istituto di biologia a Barcellona - fra cui tre femmine e tre maschi adulti, e tre bambini fra i due e i nove anni, sono stati uccisi e macellati da altri Neanderthal".

I nostri antenati sono vissuti in un periodo fra i 240 mila e i 30 mila anni fa. E di fronte a stagioni di carestia arrivavano anche ad attaccare i clan vicini e a forme di cannibalismo. I ricercatori hanno potuto analizzare come una 'scena del crimine' la caverna in cui si erano accumulate le ossa delle vittime: il 'banchetto' sarebbe durato tutto un giorno nel lontano 49 mila avanti Cristo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS