Tutte le notizie in breve

Un negozio gestito dalla Caritas

Keystone/PHOTOPRESS/PHOTOPRESS/OBS/CARITAS SCHWEIZ/CARITAS SUISSE/A.SCHWAIGER 2010 Z

(sda-ats)

I 21 negozi gestiti da Caritas, che offrono a persone bisognose alimenti di base, prodotti freschi e articoli per l'igiene a prezzo ribassato, hanno generato lo scorso anno un fatturato di 12,2 milioni di franchi.

Si tratta di un calo del 7% rispetto all'esercizio precedente. Gli acquisti sono stati complessivamente 961'000: i clienti, indica un comunicato, sono aumentati ma la spesa media è scesa da un anno all'altro da 13,50 a 12,70 franchi, in considerazione del calo dei prezzi nel commercio al dettaglio.

Per poter comprare in questi speciali punti vendita bisogna essere in possesso di una tessera personale rilasciata dagli uffici d'assistenza sociale o dalle organizzazioni caritative, che attesti una situazione di precarietà. Il primo negozio della Caritas è stato aperto 25 anni fa a Basilea. Negli ultimi dieci anni il fatturato complessivo è più che quadruplicato.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve