Navigation

Nel canton Zugo 20 procedimenti per truffe con i prestiti Covid

Il Ministero pubblico del canton Zugo ha aperto 20 procedimenti penali per presunte truffe in relazione all'ottenimento dei prestiti concessi per l'emergenza Covid. L'importo complessivo dei raggiri raggiunge i 3,8 milioni di franchi. KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 agosto 2020 - 15:03
(Keystone-ATS)

Il Ministero pubblico del canton Zugo ha aperto 20 procedimenti penali per presunte truffe in relazione all'ottenimento dei prestiti concessi per l'emergenza Covid. L'importo complessivo dei raggiri raggiunge i 3,8 milioni di franchi.

Le indagini interessano 22 persone - 19 uomini e 3 donne di varie nazionalità - e si concentrano sui reati di truffa, falsità in documenti e riciclaggio di denaro, indica oggi in una nota l'autorità cantonale di perseguimento penale.

Nel corso delle indagini sono state eseguite undici perquisizioni domiciliari, che hanno portato al sequestro di numerosi documenti e supporti digitali. In alcuni casi i soldi erano semplicemente bloccati su conti bancari. In molti altri casi i prestiti sono invece stati immediatamente trasferiti su conti bancari all'estero.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.