Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un legale del collegio difensivo di Zaur Dadayev, uno dei cinque sospetti per l'omicidio Nemtsov, ha dichiarato oggi che il suo assistito non è stato torturato e "sta collaborando attivamente con gli investigatori", "Il mio cliente non ha presentato denunce per torture. Ci ha detto che non ha subito alcuna pressione fisica o psicologica durante le procedure investigative", ha riferito l'avv. Ivan Gherasimov, sostenendo che la commissione investigativa non ha commesso alcuna violazione nelle indagini su Dadayev.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS