Navigation

Neo consiglieri Hong Kong, fermate l'assedio al Politecnico

La zona è tuttora sotto assedio. KEYSTONE/AP/NG HAN GUAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 novembre 2019 - 13:45
(Keystone-ATS)

Decine di consiglieri distrettuali di Hong Kong, appena eletti, hanno manifestato nel pomeriggio al Centenary Garden chiedendo alla polizia di rompere l'assedio ai manifestanti asserragliati nel Politecnico da nove giorni.

Michael Mo, che ha vinto il suo seggio a Tuen Mun, ha detto di essere stato sollecitato da migliaia di persone per attivarsi e spezzare la morsa delle forze dell'ordine e di consentire ai "nostri fratelli e sorelle" di lasciare il campus pacificamente.

Paul Zimmerman, confermato a Pokfulam, ha sollecitato il governo a "salvare i nostri ragazzi" prodigandosi per trovare una soluzione alle turbolenze attuali.

Gary Fan, consigliere distrettuale di Sai Kung ha detto di aver avuto dalla polizia, secondo i media locali, il permesso di entrare nell'università con un piccolo gruppo di persone per appuntare il numero degli studenti e dei cittadini ancora nella struttura. Un altro gruppo di consiglieri, invece, avrebbe raggiunto i palazzi del governo al fine di sollecitare lo stop immediato all'assedio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.