Un autobus che trasportava pellegrini indiani è precipitato oggi in una scarpata profonda 200 metri causando la morte di 13 di essi e il ferimento di altri 38. Lo riferisce il quotidiano My Republica.

Nella sua pagina online, il giornale precisa che l'incidente è avvenuto verso le 7:30 nel distretto di Dhading, allorchè i pellegrini, originari dello Stato indiano del Gujarat, si accingevano a rientrare a casa dopo aver visitato il tempio di Pashupatinath.

Dedicato al dio Vishnu, il tempio si trova sulle rive del fiume Bagmati e uno dei più venerati dagli hindu in Nepal. La polizia ha indicato che l'autobus è uscito di strada per un errore di manovra dell'autista in una curva in discesa, mentre fonti sanitarie hanno comunicato che il numero delle vittime potrebbe aumentare perché molti feriti sono in gravi condizioni.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.