Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È superiore a 30 il numero delle vittime dovute ad alcune frane che si sono abbattute ieri sera per le forti piogge su vari villaggi del distretto di Taplejung, nel Nepal nord-orientale. Lo riferiscono oggi i media a Kathmandu.

Secondo l'edizione online del quotidiano Republica i cadaveri rinvenuti finora sarebbero 36, mentre per The Himalayan essi sarebbero 30, mentre il numero dei dispersi deve essere ancora stabilito.

Il governo ha annunciato l'invio di soccorsi ed elicotteri per evacuare eventuali feriti gravi, mentre il vice sovrintendente della polizia locale, Shanti Raj Koirala, ha detto che "un mare di fango, terra e sassi ha sommerso moltissime case di almeno sei villaggi".

Il Nepal è stato al centro il 25 aprile di un fortissimo terremoto che ha causato finora 8.786 morti, 22.303 feriti e gravissimi danni materiali.

Nelle ultime 12 ore, inoltre, il Centro sismologico europeo mediterraneo (Esmc) ha registrato due repliche del sisma di magnitudo 4 e 4,6 gradi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS