Navigation

Nepal: maltempo, 1500 turisti bloccati a pendici Everest

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 novembre 2011 - 11:28
(Keystone-ATS)

Almeno 1500 turisti stranieri sono bloccati alle pendici dell'Everest, nel Nepal nord orientale, a causa del maltempo che ha paralizzato gli aeroporti dell'impervia regione. Lo riporta The Himalayan Times citando fonti locali.

"Da tre giorni tutti i voli sono sospesi a causa della visibilità che è pressochè zero. Non sappiamo se nei prossimi giorni ci sarà un miglioramento" ha detto un funzionario dello scalo "Tenzing Hillary" di Lukla, nella vallata himalayana di Sagarmatha, dove inizia il lungo cammino di avvicinamento verso il campo base del "tetto del mondo".

Insieme ai turisti ci sono anche 500 guide turistiche e portatori usati nei trekking e nelle spedizioni. Il mese di novembre è il picco della stagione turistica e centinaia di persone arrivano e partono ogni giorno dal piccolo aeroporto.

Il grande numero di persone bloccate, in attesa di tornare a Katmandù, ha fatto scattare l'emergenza nella città di Lukla dove c'è carenza di posti letto e cominciano a scarseggiare anche i generi alimentari che di solito provengono via aereo dalla capitale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?