Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sei soccorritori e tre cani della Società svizzera per cani da ricerca e da salvataggio (REDOG) sono atterrati questo pomeriggio all'aeroporto di Zurigo, al termine di un intervento di una settimana nella zona del sisma attorno a Kathmandu, in Nepal.

La squadra della REDOG ha operato in Nepal assieme all'organizzazione turca GEA. Nei primi giorni dell'intervento quest'ultima ha ritrovato sotto le macerie due persone ancora in vita.

Gli specialisti svizzeri hanno localizzato numerose vittime sotto le macerie e segnalato la loro posizione ai soccorritori locali. In seguito sono stati impegnati nella distribuzione di generi di prima necessità alla popolazione.

L'intervento - scrive REDOG in una nota - è stato una sfida dal punto di vista logistico. Malgrado una rapida mobilitazione, la squadra ha dovuto aspettare a Zurigo quasi due giorni prima di prendere il volo verso la zona terremotata: una perdita di tempo che influisce in modo decisivo sul salvataggio di persone seppellite sotto le macerie.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS