Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KATHMANDU - Un'alpinista sudcoreana, che cerca di diventare la prima donna a conquistare tutte le 14 vette più alte della terra, ha iniziato l'ascensione verso la cima dell'Annapurna.
La montagna nepalese, di 8.091 metri, è l'ultimo "ottomila" che manca alla scalatrice Oh Eun-sun per entrare nella leggenda come prima donna a concludere la mitica impresa. Secondo quanto riferisce uno dei tanti sponsor della spedizione, l'alpinista di 44 anni ha lasciato il suo accampamento nella notte. L'impresa è ripresa in diretta dalla televisione sudcoreana.
Il suo successo potrebbe però essere oscurato da una contestazione in corso relativa alla conquista l'anno scorso di un altro ottomila himalayano, il Kanchenjunga, la terza montagna più alta dopo Everest e K2. Un'alpinista rivale, la basca Edurne Pasaban, 36 anni, ha sollevato alcuni dubbi per via di una foto sospetta che ritrae la sudcoreana sulla cima. La spagnola si trova attualmente in Tibet per iniziare la scalata al suo quattordicesimo ottomila, lo Shashi Pangma.
A causa del maltempo, in particolare dei forti venti, due giorni fa, la Oh aveva dovuto sospendere la salita finale alla vetta dell'Annapurna, considerata una delle più difficili, ed era tornata al campo base.

SDA-ATS