Navigation

Netanyahu, i terroristi vogliono ostacolare la pace

Altolà ai terroristi, dice il premier. KEYSTONE/AP/Alex Kolomiensky sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2020 - 09:00
(Keystone-ATS)

"Non mi stupisco dei terroristi palestinesi. Hanno sparato contro Israele proprio durante una cerimonia storica. Vogliono far retrocedere la pace, ma non ci riusciranno".

Lo ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu alla partenza dagli Stati Uniti, commentando i lanci di razzi da Gaza avvenuti ieri mentre a Washington era impegnato a firmare accordi di pace e di normalizzazione con gli Emirati arabi uniti e con il Bahrein

"Noi colpiremo chiunque tenti di colpirci, ma porgiamo una mano di pace a quanti vogliono la pace con noi".

Al ritorno in Israele, ha aggiunto, lo attendono adesso tre compiti urgenti: "Combattere il coronavirus, combattere il terrorismo ed allargare il cerchio della pace".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.