Navigation

Netanyahu, serve controllo pieno su ovest del Giordano

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu KEYSTONE/AP/Ronen Zvulun sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 giugno 2020 - 18:14
(Keystone-ATS)

Negli "interessi essenziali" di Israele per "ogni accordo futuro" c'è "la necessità di un controllo di sicurezza piena ad ovest del Giordano". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu al ministro degli esteri tedesco Heiko Maas.

"Ogni piano realistico - ha aggiunto il premier secondo un secco comunicato del suo ufficio - deve riconoscere la realtà degli insediamenti israeliani sul terreno e non deve alimentare illusioni sullo sradicamento di persone dalle loro case". Nel comunicato si precisa che Netanyahu "ha accettato di incontrare" il ministro su richiesta dello stesso.

Nel suo incontro con Maas, Netanyahu ha inoltre affermato che "è necessario accrescere la pressione sull'Iran" e ha sottolineato che la Agenzia internazionale per l'energia atomica "ha stabilito che l'Iran continua a trasgredire i propri impegni e a nascondere installazioni in cui esiste il sospetto di attività nucleare militare".

Con Maas Netanyahu ha poi discusso delle possibili ripercussioni del coronavirus sulla economia e ha infine chiesto che il suo Paese "cessi di finanziare ong che operano contro Israele".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.