Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Netanyahu, uccisione palestinese crimine abominevole

"Un crimine abominevole". Così il premier Benyamin Netanyahu, citato dai media, ha definito il rapimento e l'uccisione di un ragazzo palestinese a Gerusalemme in quello che è ritenuto un possibile gesto di rappresaglia per la morte di tre ragazzi ebrei.

Netanyahu - che ha incontrato a Gerusalemme il ministro della pubblica sicurezza Yitzhak Aharonovich - ha chiesto "un'immediata inchiesta sull'uccisione del giovane palestinese e sulle circostanze intorno alla morte".

"Israele - ha aggiunto - è un paese di legge e ognuno è obbligato ad agire in accordo con la legge stessa".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.