Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Finalmente è arrivata la neve in montagna, in particolare sul versante ovest delle Alpi: oggi dovrebbero cadere fino a 20 centimetri e una nuova perturbazione, attesa nella notte tra domenica e lunedì, dovrebbe portare fino a mezzo metro di neve fresca.

Di bianco dovrebbero ricoprirsi le regioni di Les Diablerets (VD), del Basso Vallese e delle Alpi bernesi, secondo Dominique Stussi di MeteoSvizzera.

Il limite delle nevicate, che è attualmente situato a 1400 metri, dovrebbe abbassarsi nel corso della giornata a 800-1000 metri. Precipitazioni più intense dovrebbero avvenire nella serata di domani. I meteorologi si attendono fino a mezzo metro sempre sul versante ovest delle Alpi, mentre in pianura ci sarà solo pioggia a causa di temperature miti.

Nel Sud del Ticino, dopo 64 giorni di siccità, ha piovuto. Ma le regioni del Monte Ceneri e di Locarno sono rimaste praticamente asciutte, viene precisato. Secondo MeteoSvizzera, nel corso della giornata di oggi è caduto meno di un millimetro di pioggia sulla città in riva al Verbano. "È troppo presto per parlare di un allentamento sul fronte della siccità in Ticino", ha indicato all'ats Stefano Zanini di MeteoSvizzera.

Il pericolo di incendi nei boschi resta sempre elevato (4 su una scala di 5) nel canton Ticino e nel Grigioni italiano (Mesolcina, Calanca, Poschiavo e Bregaglia).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS