Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ha sterminato la sua famiglia a colpi di pistola prima di suicidarsi. È quanto avvenuto oggi a New York, in un'abitazione del Queens, dove un uomo di 34 anni, ex giocatore di basket, ha ucciso sparando loro alla testa le due figlie di sette anni, la sua compagna di 31 anni e la madre di quest'ultima di 62 anni. Il suo corpo è stato poi ritrovato senza vita all'interno di un'auto nei pressi dell'aeroporto internazionale Jfk.

A dare l'allarme l'unica superstite della strage, la terza figlia, di 12 anni, che è riuscita a chiamare la polizia prima di essere a sua volta colpita alla testa da un proiettile che le è fuoriuscito da un occhio. Ora è ricoverata in ospedale in gravissime condizioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS