Navigation

New York secondo stato a bandire e-cig aromatizzate

New York mette al bando le sigarette elettroniche KEYSTONE/KEYON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2019 - 07:31
(Keystone-ATS)

New York diventa il secondo stato USA, dopo il Michigan, a vietare la vendita delle sigarette elettroniche aromatizzate, accusate di incitare i giovani a svapare e oggetto d'indagine per sette morti e centinaia di malattie respiratorie di persone che ne fanno uso.

Unica eccezione le e-cig aromatizzate al tabacco e al mentolo. La decisione, che entra in vigore subito, è stata presa dal Consiglio per la salute pubblica, su proposta del governatore democratico Andrew Cuomo.

I venditori avranno due settimane di tempo per rimuovere le sigarette elettroniche dagli scaffali.

Secondo dati del Dipartimento sanitario statale, quasi il 40% degli studenti dell'ultimo anno delle scuole superiori e il 27% di quelli delle classi precedenti usa la e-cig. Un uso che è aumentato dal 10,5% del 2014 al 27,4% del 2018.

Anche il presidente americano Donald Trump ha ventilato l'ipotesi di mettere al bando le e-sigarette aromatizzate a livello federale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.