Navigation

Nicaragua: morto sacerdote e poeta Ernesto Cardenal

Il sacerdote e poeta Ernesto Cardenal (foto d'archivio). KEYSTONE/ARCHIV sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 marzo 2020 - 08:56
(Keystone-ATS)

Il sacerdote e poeta nicaraguense Ernesto Cardenal, fra i promotori della "teologia della liberazione", è morto ieri in un ospedale di Managua all'età di 95 anni.

Cardenal fu attivo militante del Fronte sandinista per la liberazione nazionale (Fsln), da cui però negli anni si è distanziato dopo aver ricoperto anche l'incarico di ministro della Cultura.

Promotore della Teologia della liberazione in America latina, Cardenal è conosciuto per aver fondato una comunità cristiana nell'Isola di Solentiname. Là nacque anche un Vangelo frutto dei commenti di pescatori e contadini che vedevano in Gesù il liberatore e nel Vangelo un messaggio di emancipazione e progresso sociale.

Via Twitter il vescovo ausiliario dell'Archidiocesi di Managua ha dato un "addio all'amico Ernesto Cardenal, che adesso può cantare il suo Salmo 15 davanti a Dio: "Non c'è gioia fuori di te. Io non sono un fan delle stelle del cinema, né dei leader politici, e non adoro i dittatori".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.