Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Nicolas Bideau, capo della sezione Cinema dell'Ufficio federale della cultura (UFC), lascia la carica per prendere la guida di Presenza Svizzera, all'inizio del 2011. Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha confermato la notizia rivelata dalla Televisione della Svizzera romanda (TSR).
"Mister Cinema", come era chiamato Bideau, passerà quindi a presiedere l'ente incaricato di promuovere la Svizzera all'estero. Sostituirà Johannes Matyassy, nel frattempo nominato ambasciatore.
Bideau lascia dopo cinque anni il Dipartimento dell'interno, da cui dipende la sezione Cinema, per tornare al DFAE, dove era entrato nel 1999. Saranno presto avviate le operazioni per la sua successione; intanto l'Ufficio della cultura ringrazia Nicolas Bideau "per il suo grande impegno e il lavoro svolto e gli augura molto successo per il suo futuro professionale".
Nato a Praga il 20 luglio 1969, Bideau ha studiato dapprima scienze politiche a Losanna e a Parigi, poi sinologia a Pechino. Nel 1999 ha iniziato la carriera diplomatica a DFAE, dove ha diretto il Centro di competenza per la politica estera culturale dello stesso Dipartimento. Nel 2002 è stato nominato consigliere diplomatico del capo del Dipartimento federale dell'economia, funzione che ha svolto nel 2003 per Pascal Couchepin durante il suo anno presidenziale. Sul piano cinematografico è un "figlio d'arte": suo padre è infatti l'attore ginevrino di fama internazionale Jean-Luc Bideau.

SDA-ATS