Navigation

Niente conflitti generazionali, giovani si sentono però discriminati

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2012 - 13:20
(Keystone-ATS)

In Svizzera non vi è conflitto intergenerazionale, ma nemmeno una coabitazione generalizzata tra le varie fasce di età: al di fuori del quadro famigliare ogni generazione vive separatamente. I più giovani si sentono peraltro discriminati rispetto ai più anziani. A questa conclusione giunge uno studio del Centro svizzero di competenze sociali (FORS) di Losanna.

Con l'invecchiamento della popolazione, la realtà sociale si estende ora, e per la prima volta nella storia, su tre-quattro generazioni e le conseguenze si fanno sentire nella vita quotidiana. Relazioni forti tra generazioni esistono all'interno del nucleo famigliare. "I nonni curano i nipotini, i figli adulti aiutano i genitori anziani a compilare la dichiarazione delle imposte, oppure li portano ogni settimana al centro commerciale. Oltre a ciò vengono offerti beni, oppure vengono ereditati o prestati", si legge in un comunicato del FORS pubblicato oggi.

Ma al di fuori del quadro famigliare, ogni generazione vive in gran parte per conto proprio. Quasi il 60% dei giovani adulti non hanno conoscenze tra la generazione degli ultra settantenni e tale divario, secondo i ricercatori, potrebbe spiegare le paure che gli anziani nutrono nei confronti della gioventù: il 45% di essi temono ad esempio che i giovani possano mettere in pericolo l'ordine pubblico.

Dallo studio emerge che un quarto circa delle persone di oltre 60 anni sono state "trattate ingiustamente o svantaggiate" a causa della loro età, ma la proporzione sale a quasi il 50% tra coloro che hanno meno di 30 anni: la discriminazione, nel caso specifico, si manifesta in particolare nel mondo del lavoro.

Anche la spesa sociale riflette una discriminazione ai danni dei giovani. Il 45% delle spese statali vanno a favore delle fasce più anziane, un record a livello europeo. Quanto alle spese sociali per i giovani (5%) - ad esempio gli assegni per i figli - la Svizzera è molto meno generosa di paesi quali Germania o Svezia.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?