Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 45 chiese sono state date alle fiamme nel Niger fra venerdì e sabato durante le proteste contro la pubblicazione delle caricature di Maometto da parte di Charlie Hebdo: lo rende noto il governo di Niamey, che conferma che i morti nelle violenze sono almeno 10 e che ha indetto per le vittime tre giorni di lutto.

In una nota si spiega che le 10 vittime erano persone che durante le proteste si trovavano nelle chiese o nei bar dati anch'essi alle fiamme. I responsabili degli omicidi e degli incendi - promettono le autorità nigerine - saranno ricercati e assicurati alla giustizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS