Navigation

Niger: Areva e Vinci evacuano loro espatriati da nord

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2010 - 20:08
(Keystone-ATS)

PARIGI - I gruppi francesi Areva e Vinci hanno deciso di evacuare tutti i loro dipendenti espatriati dai siti minerari del nord del Niger, dove ieri sono stati sequestrati cinque lavoratori francesi, un togolese e un malgascio. È quanto hanno riferito i due gruppi francesi.
"Tutti i nostri espatriati che lavorano nella zona nord del Niger saranno riportati a Niamey", la capitale del Paese, ha precisato all'Afp un portavoce di Areva.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.