Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo nigeriano si rifiuta di liberare i prigionieri dei Boko Haram in cambio del rilascio delle studentesse rapite, come aveva chiesto oggi in un video il leader del gruppo integralista islamico. Lo afferma un ministro del governo nigeriano citato da Al Arabiya.

Intanto l'Unione europea chiede "l'immediato rilascio" delle studentesse rapite e dà il suo sostegno all'intenzione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu di valutare "misure appropriate contro Boko Harama", affermano i 28 ministri degli esteri Ue riuniti a Bruxelles.

SDA-ATS