Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Riesplode la violenza nello Stato nigeriano di Plateau: uomini armati hanno attaccato tra ieri e oggi numerosi villaggi cristiani nei pressi di Jos. Decine le vittime, secondo Nuova Cina sono almeno 90, 50 cadaveri bruciati sono stati trovati in una chiesa. Oggi, durante i funerali, è stato attaccato e ucciso un senatore cristiano.

Secondo quanto riferisce, tra gli altri, la Bbc, ieri centinaia di armati hanno attaccato i villaggi cristiani. La stampa locale cita i luoghi: i villaggi di Kakuruk, Kuzen, Ngyo, Kogoduk, Ruk, Dogo, Kufang, Kpapkpiduk, Kai. Stamani, scrive Nuova Cina citando fonti della sicurezza nigeriana, sono stati poi scoperti 50 cadaveri bruciati in una chiesa nel villaggio di Matsai.

I reporter dell'Agenzia hanno poi riferito che nel corso del pomeriggio, mentre si svolgevano a Jos i funerali di massa delle vittime, un gruppo armato ha aperto il fuoco, uccidendo 20 persone.

Tra loro, scrive l'Herald Tribune citando il portavoce del governatore dello Stato, anche il senatore del nord Plateau, Gyang Dantong, e il leader della maggioranza parlamentare dello Stato, Gyang Fulani.

Le autorità puntano l'indice contro i pastori della tribù Fulani, di religione musulmana. I rappresentanti della comunità, citati dalla stampa locale tuttavia negano, e accusano i militari nigeriani di aver lanciato attacchi contro i membri della propria tribù.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS