Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esercito nigeriano ha ucciso due ragazze di circa 18 anni che volevano farsi esplodere nello stato del Borno, dove si combatte contro i jihadisti di Boko Haram. Lo riferiscono alcuni media locali, specificando che una delle due era incinta.

Le due kamikaze si sono rifiutate di fermarsi ad un checkpoint nei pressi di un villaggio nel nord del Paese ieri sera, e i soldati hanno aperto il fuoco contro di loro.

Gli stessi media aggiungono che l'episodio è avvenuto dopo che le truppe nigeriane avevano liberato 211 civili ostaggio dei Boko Haram, in altri due villaggi della zona.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS