Navigation

Nigeria: Parigi, liberati i tre ostaggi francesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 novembre 2010 - 20:01
(Keystone-ATS)

PARIGI - Sono stati liberati i tre francesi sequestrati lo scorso settembre in Nigeria. Lo afferma il ministero degli esteri parigino. I tre, tutti dipendenti del gruppo marittimo specializzato in servizi offshore Bourbon, erano stati sequestrati lo scorso 22 settembre dopo un assalto alla loro nave nelle acque della Nigeria.
"È con grande gioia e profondo sollievo che posso annunciare, secondo le indicazioni fornite dalle autorità nigeriane, la liberazione dei tre ostaggi", ha annunciato a Parigi il portavoce del Quai d'Orsay, Bernard Valero.
"Gratitudine" nei confronti delle autorità nigeriane è stata espressa in una nota anche dal ministro degli Esteri, Bernard Kouchner. Due altri francesi, rapiti lunedì scorso insieme ad altri cinque stranieri durante un attacco ad una piattaforma petrolifera, restano ancora in ostaggio in Nigeria, un Paese in cui gli atti di pirateria sono piuttosto frequenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.