Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ABUJA - Una strage di bambini minatori impiegati illegalmente nella ricerca di oro in Nigeria: da marzo scorso sono 163 le persone morte in più villaggi nel nord del Paese per avvelenamento da piombo, tra loro 111 bambini. Lo hanno riferito le autorità locali.
"Abbiamo riscontrato in totale 355 casi e 163 decessi", ha detto Henry Akpan, responsabile di epidemiologia al ministero nigeriano della salute. "erano impèegnati nella ricerca di oro nelle miniere della zona dove però c'é anche un'alta concentrazione di piombo" ha aggiunto Akpan spiegando che molte delle vittime sono decedute dopo essere entrati in contatto con attrezzi, terra e acqua altamente contaminati. Le autorità hanno posto fine alle attività illegali nelle miniere della zona e hanno cominciato ad evacuare i residenti.

SDA-ATS