Navigation

No a esperimenti su animali, iniziativa popolare

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 ottobre 2017 - 10:42
(Keystone-ATS)

Vietare gli esperimenti sugli animali ed impedire il commercio di prodotti che si basano, direttamente o indirettamente, su simili test. È l'obiettivo che si propone un'iniziativa popolare lanciata ufficialmente oggi.

L'iniziativa "Sì al divieto degli esperimenti sugli animali e sugli esseri umani. Sì ad approcci di ricerca che favoriscano la sicurezza e il progresso" rispetta le prescrizioni legali, indica il Foglio federale. Il comitato promotore ha tempo fino al 3 aprile 2019 per raccogliere le 100 mila firme necessarie.

Secondo il test della modifica costituzionale (articolo 80 della Costituzione federale), "Gli esperimenti sugli animali sono considerati maltrattamenti di animali e possono costituire un crimine".

Oltre a ciò, "a decorrere dall'entrata in vigore del divieto sono vietati il commercio, l'importazione e l'esportazione di prodotti di qualsiasi settore o genere che continuino a comportare, direttamente o indirettamente, esperimenti sugli animali; il divieto non si applica ai prodotti già esistenti che non comportino più esperimenti diretti o indiretti sugli animali".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo